Schede Rete Giuridica

Vaccino e licenziamento: salute pubblica, non (ancora) sicurezza

sul lavoro - Avv. Giovanni Scudier


La campagna vaccinale per il COVID-19 è cominciata, senza obbligo di vaccinazione.


Per i luoghi di lavoro si discute, se il datore di lavoro abbia diritto/dovere di pretendere che il lavoratore si vaccini e se rifiuta adottare provvedimenti fino al licenziamento, e si fonda l’obbligo sulle norme di sicurezza sul lavoro (art. 2087 c.c., artt. 20 e 279 D.Lgs. n. 81/08).


Ma la questione è di salute pubblica, ed anche la campagna vaccinale è strategia di salute pubblica; in un contesto di rischio generico, discutere si può solo per i luoghi di lavoro dove il rischio COVID-19 è professionale.


Dettagli
Contributo avv scudier
Data:2021-01-26
eMail:
segreteria@networkaias.it
Telefono:
(+39) 02 82398620
Non sei ancora iscritto ad AIAS?
Crea il Tuo Profilo

Galleria