Normativa

Sicurezza antincendio e gestione dell’emergenza nei luoghi di lavoro

pubblicato il terzo e ultimo decreto

Il DM 3 settembre 2021, pubblicato sulla G.U. n. 259 del 29 ottobre 2021, completa il quadro inaugurato dai Decreti 1 e 2 settembre 2021 ed è l'ultimo dei tre decreti che sostituiranno e abrogheranno il DM 10 marzo 1998 ed inaugureranno una nuova stagione della sicurezza antincendio nei luoghi di lavoro. Data infatti l’estensione del tema trattato ed alla luce della sua complessità, gli argomenti precedentemente contenuti nel DM 10 marzo 1998 sono stati suddivisi nei tre suddetti decreti:


  • il DECRETO 1 settembre 2021 Criteri generali per il controllo e la manutenzione degli impianti, attrezzature ed altri sistemi di sicurezza antincendio, ai sensi dell'articolo 46, comma 3, lettera a), punto 3, del decreto legislativo 9 aprile 2008 n. 81  - cd. “Decreto Controlli” in GU Serie Generale n. 230 del 25-09-2021

Entrata in vigore: 25 settembre 2022

Si veda anche la Circolare DCPREV 14804 del 06/10/ 2021 recante "DM 01/09/2021-Primi chiarimenti" 


  • il DECRETO 2 settembre 2021 Criteri per la gestione dei luoghi di lavoro in esercizio ed in emergenza e caratteristiche dello specifico servizio di prevenzione e protezione antincendio, ai sensi dell'articolo 46, comma 3, lettera a), punto 4 e lettera b) del decreto legislativo 9 aprile 2008 n. 81 - cd. “Decreto GSA” in GU Serie Generale n. 237 del 04-10-2021

Entrata in vigore: 4 ottobre 2022

Si veda anche la Circolare DCPREV 15472 del 19/10/21 recante "DM 02/09/2021 - Primi chiarimenti"


  • il DECRETO 3 settembre 2021 Criteri generali di progettazione, realizzazione ed esercizio della sicurezza antincendio per luoghi di lavoro, ai sensi dell'articolo 46, comma 3, lettera a), punti 1 e 2, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 - cd. “Decreto Minicodice” in GU Serie Generale n. 259 del 29-10-2021 

Entrata in vigore: 29 ottobre 2022. Dalla data di entrata in vigore di quest'ultimo decreto è abrogato il decreto del Ministro dell'interno del 10 marzo 1998.


++++++++++++++++++++++++++

Fonte: vigilfuoco.it


Il 25 settembre 2021 è stato pubblicato il decreto 2 Settembre 2021 che aggiorna i criteri per la gestione delle emergenze, le caratteristiche del servizio di prevenzione e protezione antincendio, compresi i requisiti del personale addetto e la sua formazione, sostituendo le vigenti disposizioni relative alla sicurezza antincendio dei luoghi di lavoro indicate nel decreto del Ministro dell'interno 10 marzo 1998.


In particolare il nuovo decreto:

  • aggiorna le tipologie delle attività per le quali, il datore di lavoro deve predisporre un piano di emergenza;
  • aggiorna le misure da adottare nella gestione della sicurezza antincendi in caso di emergenza;
  • aggiorna le misure finalizzate a fornire ai lavoratori una adeguata informazione e formazione sui rischi di incendio;
  • aggiorna i programmi di formazione degli addetti al servizio antincendio ed è stato introdotta la necessità di prevedere un aggiornamento di questa formazione ogni cinque anni;
  • definisce i requisiti per i docenti dei corsi di formazione ed aggiornamento degli addetti antincendio.



Circolare DCPREV 14804 del 06/10/ 2021 reca "DM 01/09/2021-Primi chiarimenti"

Con la circolare di chiarimento, datata 6 ottobre 2021, il Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile ha fornito le indicazioni necessarie per favorire l'applicazione uniforme del decreto.


In particolare, la nota fornisce indicazioni applicative sui seguenti argomenti:

I. Caratteristiche dei docenti e dei centri di formazione • Requisiti dei docenti • Individuazione dei soggetti formatori • Elenco delle attrezzature necessarie per i soggetti formatori e le sedi di esame • Individuazione dei requisiti delle sedi oggetto di esame di qualifica;


II. Programmi dei corsi di manutenzione sui presidi antincendio Indicazione puntuale del contenuto della formazione sia teorica che pratica i seguenti argomenti: 1. Estintori di incendio portatili e carrellati 2. Reti idranti antincendio 3. Porte resistenti al fuoco 4. Sistemi Sprinkler 5. Impianti di Rivelazione ed Allarme Incendio (IRAI) 6. Impianti di diffusione sonora degli allarmi con altoparlanti (EVAC) 7. Sistemi di spegnimento ad estinguente gassoso 8. Sistemi per lo smaltimento del fumo e del calore naturali (SENFC) e forzati (SEFFC). 9. Sistemi a pressione differenziale (PDS) 10. Sistemi a schiuma. 11. Sistemi ad aerosol condensato. 12. Sistemi a riduzione di ossigeno (ORS). 13. Sistemi ad acqua nebulizzata (Water Mist);


III. Modello per la richiesta di ammissione all’esame di idoneità per il conseguimento della qualifica di manutentore qualificato. Per lo svolgimento della valutazione dei requisiti, in Appendice III è riportato il modello con il quale il candidato, dopo aver indicato le proprie generalità, dichiara gli impianti, le attrezzature e i sistemi per i quali è in possesso delle conoscenze, competenze e abilità per poter effettuare i compiti e le attività di tecnico manutentore, e chiede l’ammissione all’esame, indicando la sede ove chiede di essere valutato.


Il decreto e la circolare sono uno strumento fondamentale per contribuire al miglioramento della qualificazione degli addetti alla manutenzione degli impianti antincendio, la cui corretta esecuzione è uno degli aspetti più critici della sicurezza in caso di incendio nei luoghi di lavoro.

Dettagli
Circolare dcprev 14804
Circolare dcprev 15472
Data:2021-11-02
eMail:
segreteria@networkaias.it
Telefono:
(+39) 02 82398620
Non sei ancora iscritto ad AIAS?
Crea il Tuo Profilo

Galleria