Comunicati

Giornata della Sicurezza - Un 28 aprile carico di responsabilità

Comunicato n.2/2021 del presidente AIAS


Anche quest’anno celebriamo il 28 Aprile la giornata della Sicurezza, ma dopo un anno di pandemia, con un piano di rilancio nazionale in cui “è in ballo il destino del Paese”, non possiamo sentirci soddisfatti della situazione.

Ormai da parecchi anni infatti il numero di incidenti sul posto di lavoro e soprattutto di infortuni mortali non diminuisce, o, per essere più precisi, scende molto lentamente oscillando intorno all’inaccettabile numero di oltre 1.000 morti all’anno, oltre 3 morti al giorno.

Numero di infortuni mortali impressionante nonostante formalmente la società italiana investa tempo e denaro nel miglioramento delle condizioni di sicurezza e salute.

Se il rischio zero sappiamo non esistere, l’obiettivo dei “zero infortuni” è invece possibile e raggiungibile.

Lo dimostrano le molte realtà produttive che hanno raggiunto questo target da anni e continuano a lavorare ed investire su questi temi garantendo l’ottimo livello di sicurezza ai propri collaboratori.

È quindi necessario che almeno nella giornata del 28 Aprile ci fermiamo e ragioniamo seriamente su questo paradosso: tutti siamo d’accordo che esiste un grande problema e che lo vogliamo risolvere, tutti stiamo investendo ingenti risorse in termini di tempo, denaro, uomini, ma il principale sintomo di questa malattia sociale non migliora in modo significativo.


Continua la lettura del comunicato in DETTAGLI

Dettagli
Un 28 4 28 aprile carico di responsabilita
Data:2021-04-27
eMail:
segreteria@networkaias.it
Telefono:
(+39) 02 82398620
Non sei ancora iscritto ad AIAS?
Crea il Tuo Profilo

Galleria