Sicurezza e Salute

Piano Agricoltura 2.0": strumenti innovativi per la semplificazione burocratica del settore

PUBBLICO

"Il 'piano Agricoltura 2.0' ha un obiettivo ambizioso: eliminare la burocrazia inutile e ridurre a zero l'utilizzo di carta. Si tratta di un intervento importante di semplificazione nel settore agricolo, che introduce sei strumenti innovativi per 1,5 milioni di aziende. Attraverso la Domanda Pac precompilata dal marzo del 2015 evitiamo perdite di tempo agli agricoltori agli sportelli, con un'operazione simile al 730 precompilato per i cittadini. Mettiamo in condizione 700mila piccole imprese di inoltrare la domanda PAC con un semplice click. Si potrà anticipare al 100% il pagamento degli aiuti a giugno invece che a dicembre per circa 4 miliardi di euro su 1 milione di domande PAC Continua ....

20-11-2014

Con l’app Babele la sicurezza sul lavoro in edilizia parla otto lingue

PUBBLICO

A Perugia presentati i risultati del progetto promosso da Inail, Cesf, Formedil e Università per stranieri per affrontare i rischi in un settore che impiega soprattutto manodopera non italiana. I pericoli più frequenti e i comportamenti corretti da tenere in un software per smartphone di facile consultazione Continua ...

  • L'app Babele, attualmente scaricabile sugli smartphone basati su piattaforma Android CLICCA QUI


19-11-2014

La gestione dei rifiuti in Italia

PUBBLICO

Fonte: INAIL


La monografia riporta in maniera integrata i risultati dell’attività svolta negli ultimi anni dalla Contarp sulla salute e sicurezza sul lavoro nel campo della gestione dei rifiuti.

Viene fornita una visione complessiva che parte dallo stato attuale della produzione e gestione dei rifiuti sul territorio nazionale, con un approfondimento sulle realtà di Milano, Venezia, Napoli e Catania, per poi soffermarsi sui rischi connessi con le diverse attività tipiche della gestione dei rifiuti.

Un’attenzione particolare è dedicata anche al recupero di materia e di energia e alla bonifica delle aree contaminate.

18-11-2014

Mainstreaming gender into occupational safety and health practice

PUBBLICO

Fonte: EU-OSHA


Women and men are not the same, and the jobs they do, their working conditions and circumstances and how society treats them are not the same. All these factors can affect the risks they face at work and the approach that needs to be taken to prevent these risks. More widespread recognition of the importance of taking account of gender differences in occupational safety and health (OSH) is relatively recent, although the number of initiatives seen in this area is increasing. However, especially because it is not always a very well understood area, practice needs to be exchanged and experiences shared. This report presents examples of policies, programmes and practices from across the EU and worldwide to illustrate gender approaches in OSH.

17-11-2014

Nessun problema per le ricette in farmacia o nelle sale d'attesa degli studi medici, ma occorre consegnarle in busta chiusa

PUBBLICO

Necessario tutelare la riservatezza dei pazienti


Le ricette mediche possono essere lasciate presso le farmacie e gli studi medici per il ritiro da parte dei pazienti, purché siano messe in busta chiusa. Lasciare ricette e certificati alla portata di chiunque o perfino incustodite, in vaschette poste sui banconi delle farmacie o sulle scrivanie degli studi medici, viola la privacy dei pazienti.

Con una lettera inviata al Presidente della federazione italiana medici di medici generale (Fimmg), il Presidente del Garante per la privacy, Antonello Soro, è intervenuto per sgombrare il campo da allarmi ingiustificati su presunti divieti dell'Autorità, che si sono diffusi nei giorni scorsi a seguito di articoli e lettere dei lettori apparsi su alcuni quotidiani.

Il Garante ha dunque precisato che le procedure, in vigore già da tempo, consentono ai medici di lasciare ai pazienti ricette e i certificati presso le sale d'attesa dei propri studi o presso le farmacie, senza doverglieli necessariamente consegnare di persona. Per impedire la conoscibilità da parte di estranei di dati delicati, come quelli sanitari, è però indispensabile che ricette e certificati vengano consegnati in busta chiusa. La busta chiusa è tanto più necessaria nel caso in cui non sia il paziente a ritirare i documenti, ma una persona da questi appositamente delegata.


Semplici regole di buon senso, queste, che permettono di rispettare la riservatezza e la dignità delle persone senza creare troppi aggravi e difficoltà né ai medici né agli stessi pazienti.

Ingiustificati anche i timori riguardo ad un particolare "accanimento" nei controlli ispettivi del Garante nei confronti dei medici di base. Nella lettera l'Autorità ha sottolineato che l'attività di verifica, svolta a tutela della riservatezza e della dignità dei pazienti, riguarderà infatti il settore sanitario nel suo complesso - a partire dai rischi connessi alle grandi banche dati sanitarie, al fascicolo sanitario elettronico, alla telemedicina - e non specificamente i trattamenti svolti dal singolo medico.

17-11-2014

INFORMO. COSTRUZIONI. Transito in prossimità di mezzo in movimento

PUBBLICO

Nella sezione INFORMO del sito INAIL (ex ISPESL) sono presenti i casi di infortunio in archivio supportati da disegni e animazioni, relativi alle più frequenti tipologie di accadimento degli infortuni negli ambienti di lavoro

14-11-2014

Atti Convegni CIIP

PUBBLICO

3° Panel Internazionale sulla Cultura della Sicurezza - Roma 31/10//2014

12-11-2014

Il sistema Siniaca - IDB per la Sorveglianza degli INcidenti In Civile Abitazione

PUBBLICO

Estratto dal Notiziario dell'Istituto superiore di sanità - Volume 27, Numero 2, Febbraio 2014

Data del documento: 2014

Data di pubblicazione: 31 ottobre 2014

12-11-2014

Le novità sulla formazione e il futuro dei corsi di formazione RSPP

PUBBLICO

Le novità del futuro accordo sulla formazione RSPP, le conseguenze sugli altri accordi, il rischio alto e basso, le modifiche nel percorso modulare: sono alcuni temi trattati nell’intervista a Donato Lombardi del Coordinamento tecnico interregionale.


Tiziano Menduto - Puntosicuro

11-11-2014

INFORMO. COSTRUZIONI. Infortunato restava a bordo del cestello durante lo spostamento del mezzo

PUBBLICO

Nella sezione INFORMO del sito INAIL (ex ISPESL) sono presenti i casi di infortunio in archivio supportati da disegni e animazioni, relativi alle più frequenti tipologie di accadimento degli infortuni negli ambienti di lavoro

11-11-2014

Vademecum “Progettazione ecocompatibile dei trasformatori”

PUBBLICO

ANIE Energia ha realizzato “Progettazione ecocompatibile dei trasformatori” il Vademecum con l’obiettivo di informare tutti gli operatori dell’industria della pubblicazione del nuovo Regolamento UE 548/2104, oltre a spiegarne il campo, le modalità e le tempistiche di applicazione

10-11-2014

Infortuni e malattie professionali. Metodologia operativa 2.0

PUBBLICO

Fonte: INAIL


Nel contesto di un'evoluzione normativa e di una trasformazione organizzativa dell'Ente significativa tanto da averne ridisegnato la "governance", questa seconda edizione della pubblicazione fornisce uno strumento completo e aggiornato per l'attività dei medici dell'Istituto e anche l'opportunità di ripercorrere l'evoluzione dell'attività sanitaria dell'Istituto a partire dal DPR 1124/65, attraversando le profonde modifiche intercorse sul piano normativo e dottrinario.

E anche in una società 2.0 rimangono invariate le necessità di fornire "immediati risvolti operativi" e di adottare una metodologia condivisa "da applicare in sede assicurativa Inail, sia sul riconoscimento dell'ansia sul quantum"

07-11-2014

INFORMO. COSTRUZIONI. Caduta dall’altro; ponteggio incompleto

PUBBLICO

Nella sezione INFORMO del sito INAIL (ex ISPESL) sono presenti i casi di infortunio in archivio supportati da disegni e animazioni, relativi alle più frequenti tipologie di accadimento degli infortuni negli ambienti di lavoro.


Per entrambe le modalità grafiche di visualizzazione, sono rappresentati gli eventi secondo tre passaggi: il racconto della dinamica infortunistica, la scena dell’infortunio, alcune delle possibili misure di prevenzione

06-11-2014

Analisi e valutazione del comportamento dell’assorbitore di energia nei sistemi di arresto caduta con differenti masse di prova

PUBBLICO

Quaderno di ricerca n. 2/2013 INAIL

05-11-2014

Atti del seminario INAIL "La sicurezza nei lavori in presenza di rischio elettrico"

PUBBLICO

Nel seminario svoltosi l’11 marzo 2014 presso la Direzione Centrale dell’Inail è stato fatto il punto della situazione dopo la recente evoluzione legislativa e normativa che ha regolamentato il settore dei lavori elettrici sotto tensione

Clicca qui

05-11-2014

Biotecnologie per lo sviluppo sostenibile, applicazioni e sicurezza

PUBBLICO

Fonte. INAIL


Il fatto ambientale ha assunto progressivamente sia nelle politiche comunitarie sia in quelle nazionali il ruolo di importante criterio di selezione delle tecnologie di processo e dei prodotti nei cicli industriali


Un importante contributo alla sostenibilità ambientale è fornito dalle bioraffinerie, costituite da un insieme di tecniche che permettono di ottenere prodotti ad alto valore aggiunto a partire da risorse rinnovabili come le biomasse. L'importanza per il nostro Paese dello sviluppo di questo settore, anche in termini di ricadute occupazionali, è confermata dal recente d.m. 139/2013 in materia di bioraffinerie. Queste nuove applicazioni devono necessariamente essere valutate anche alla luce di quelli che sono gli aspetti di sicurezza connessi all'esercizio e alla gestione di tali impianti. L'obiettivo del Progetto 'Biotecnologie per lo sviluppo sostenibile, applicazioni e sicurezza', finanziato dal Ministero della salute, è stato quello di analizzare i principali pericoli e punti critici delle bioraffinerie definendo soluzioni di controllo dei rischi in base alle tipologie delle aziende coinvolte e delle relative capacità organizzative/gestionali

04-11-2014

Infortuni in itinere, nessun indennizzo se l’uso dell’auto non è indispensabile

PUBBLICO

Fonte: INAIL


Lo ha ribadito la Cassazione accogliendo il ricorso dell’Inail contro la pretesa di un uomo coinvolto in un incidente stradale mentre si recava sul posto di lavoro, distante meno di un chilometro dalla sua abitazione. Per la Corte, infatti, il tragitto era “comodamente percorribile anche a piedi”

04-11-2014

Schede di rischio da sovraccarico biomeccanico degli arti superiori nei comparti della piccola industria, dell’artigianato e dell’agricoltura - 2014

PUBBLICO

Fonte: INAIL


La gestione del rischio da sovraccarico biomeccanico degli arti superiori nella piccola industria, nell'agricoltura e nell'artigianato, caratterizzati da una innumerevole varietà di compiti lavorativi, ciascuno con proprie modalità e tempistiche di attuazione, può presentare notevoli difficoltà.


Informazioni e richieste: servcom@inail.it o contengono la descrizione del compito, con l'indicazione degli eventuali macchinari/attrezzature in uso, fornendo una stima del rischio da sovraccarico biomeccanico per l'arto superiore destro e quello sinistro. Il metodo valutativo applicato è la Check-list OCRA. Per ciascun compito vengono ipotizzati e valutati differenti scenari lavorativi e proposti alcuni fra i possibili interventi di prevenzione e protezione, di semplice attuazione.

03-11-2014

Current and emerging occupational safety and health (OSH) issues in the healthcare sector, including home and community care

PUBBLICO

This report gives an overview of the current and emerging OSH issues for health - and social care workers and how these affect their safety and health at work and influence the quality of care they provide. It combines a literature review and the responses received to a questionnaire sent to OSH experts in all Member States, therefore allowing the findings from the literature to be compared with those from the ‘front line’. The report highlights the challenges facing the sector, including shortages of skilled and experienced professionals, an ageing workforce, increased use of technology requiring new skills and the introduction of new care pathways to tackle multiple chronic conditions. The fact that people are living longer and increasingly needing long-term care shifts the emphasis from the controlled setting of acute hospital care to care in the community and people’s homes. The home care setting presents a particularly difficult work environment owing to small work spaces, lack of training, lone working, little or no supervision and having to face the same hazards as those encountered in, for example, hospitals but with insufficient measures in place to control the risks.


Author: European Agency for Safety and Health at Work

Publishing Date: Oct 13, 2014

03-11-2014

Valutazione dei rischi e lesioni da punture di ago

PUBBLICO

E-FACTS 40

Author: European Agency for Safety and Health at Work

03-11-2014
Visualizza # 
Pagina 8 di 32

TPL_BEEZ2_ADDITIONAL_INFORMATION