Sicurezza e Salute

INFORMO. COSTRUZIONI. Transito in prossimità di mezzo in movimento

PUBBLICO

Nella sezione INFORMO del sito INAIL (ex ISPESL) sono presenti i casi di infortunio in archivio supportati da disegni e animazioni, relativi alle più frequenti tipologie di accadimento degli infortuni negli ambienti di lavoro

14-11-2014

Atti Convegni CIIP

PUBBLICO

3° Panel Internazionale sulla Cultura della Sicurezza - Roma 31/10//2014

12-11-2014

Il sistema Siniaca - IDB per la Sorveglianza degli INcidenti In Civile Abitazione

PUBBLICO

Estratto dal Notiziario dell'Istituto superiore di sanità - Volume 27, Numero 2, Febbraio 2014

Data del documento: 2014

Data di pubblicazione: 31 ottobre 2014

12-11-2014

Le novità sulla formazione e il futuro dei corsi di formazione RSPP

PUBBLICO

Le novità del futuro accordo sulla formazione RSPP, le conseguenze sugli altri accordi, il rischio alto e basso, le modifiche nel percorso modulare: sono alcuni temi trattati nell’intervista a Donato Lombardi del Coordinamento tecnico interregionale.


Tiziano Menduto - Puntosicuro

11-11-2014

INFORMO. COSTRUZIONI. Infortunato restava a bordo del cestello durante lo spostamento del mezzo

PUBBLICO

Nella sezione INFORMO del sito INAIL (ex ISPESL) sono presenti i casi di infortunio in archivio supportati da disegni e animazioni, relativi alle più frequenti tipologie di accadimento degli infortuni negli ambienti di lavoro

11-11-2014

Vademecum “Progettazione ecocompatibile dei trasformatori”

PUBBLICO

ANIE Energia ha realizzato “Progettazione ecocompatibile dei trasformatori” il Vademecum con l’obiettivo di informare tutti gli operatori dell’industria della pubblicazione del nuovo Regolamento UE 548/2104, oltre a spiegarne il campo, le modalità e le tempistiche di applicazione

10-11-2014

Infortuni e malattie professionali. Metodologia operativa 2.0

PUBBLICO

Fonte: INAIL


Nel contesto di un'evoluzione normativa e di una trasformazione organizzativa dell'Ente significativa tanto da averne ridisegnato la "governance", questa seconda edizione della pubblicazione fornisce uno strumento completo e aggiornato per l'attività dei medici dell'Istituto e anche l'opportunità di ripercorrere l'evoluzione dell'attività sanitaria dell'Istituto a partire dal DPR 1124/65, attraversando le profonde modifiche intercorse sul piano normativo e dottrinario.

E anche in una società 2.0 rimangono invariate le necessità di fornire "immediati risvolti operativi" e di adottare una metodologia condivisa "da applicare in sede assicurativa Inail, sia sul riconoscimento dell'ansia sul quantum"

07-11-2014

INFORMO. COSTRUZIONI. Caduta dall’altro; ponteggio incompleto

PUBBLICO

Nella sezione INFORMO del sito INAIL (ex ISPESL) sono presenti i casi di infortunio in archivio supportati da disegni e animazioni, relativi alle più frequenti tipologie di accadimento degli infortuni negli ambienti di lavoro.


Per entrambe le modalità grafiche di visualizzazione, sono rappresentati gli eventi secondo tre passaggi: il racconto della dinamica infortunistica, la scena dell’infortunio, alcune delle possibili misure di prevenzione

06-11-2014

Analisi e valutazione del comportamento dell’assorbitore di energia nei sistemi di arresto caduta con differenti masse di prova

PUBBLICO

Quaderno di ricerca n. 2/2013 INAIL

05-11-2014

Atti del seminario INAIL "La sicurezza nei lavori in presenza di rischio elettrico"

PUBBLICO

Nel seminario svoltosi l’11 marzo 2014 presso la Direzione Centrale dell’Inail è stato fatto il punto della situazione dopo la recente evoluzione legislativa e normativa che ha regolamentato il settore dei lavori elettrici sotto tensione

Clicca qui

05-11-2014

Biotecnologie per lo sviluppo sostenibile, applicazioni e sicurezza

PUBBLICO

Fonte. INAIL


Il fatto ambientale ha assunto progressivamente sia nelle politiche comunitarie sia in quelle nazionali il ruolo di importante criterio di selezione delle tecnologie di processo e dei prodotti nei cicli industriali


Un importante contributo alla sostenibilità ambientale è fornito dalle bioraffinerie, costituite da un insieme di tecniche che permettono di ottenere prodotti ad alto valore aggiunto a partire da risorse rinnovabili come le biomasse. L'importanza per il nostro Paese dello sviluppo di questo settore, anche in termini di ricadute occupazionali, è confermata dal recente d.m. 139/2013 in materia di bioraffinerie. Queste nuove applicazioni devono necessariamente essere valutate anche alla luce di quelli che sono gli aspetti di sicurezza connessi all'esercizio e alla gestione di tali impianti. L'obiettivo del Progetto 'Biotecnologie per lo sviluppo sostenibile, applicazioni e sicurezza', finanziato dal Ministero della salute, è stato quello di analizzare i principali pericoli e punti critici delle bioraffinerie definendo soluzioni di controllo dei rischi in base alle tipologie delle aziende coinvolte e delle relative capacità organizzative/gestionali

04-11-2014

Infortuni in itinere, nessun indennizzo se l’uso dell’auto non è indispensabile

PUBBLICO

Fonte: INAIL


Lo ha ribadito la Cassazione accogliendo il ricorso dell’Inail contro la pretesa di un uomo coinvolto in un incidente stradale mentre si recava sul posto di lavoro, distante meno di un chilometro dalla sua abitazione. Per la Corte, infatti, il tragitto era “comodamente percorribile anche a piedi”

04-11-2014

Schede di rischio da sovraccarico biomeccanico degli arti superiori nei comparti della piccola industria, dell’artigianato e dell’agricoltura - 2014

PUBBLICO

Fonte: INAIL


La gestione del rischio da sovraccarico biomeccanico degli arti superiori nella piccola industria, nell'agricoltura e nell'artigianato, caratterizzati da una innumerevole varietà di compiti lavorativi, ciascuno con proprie modalità e tempistiche di attuazione, può presentare notevoli difficoltà.


Informazioni e richieste: servcom@inail.it o contengono la descrizione del compito, con l'indicazione degli eventuali macchinari/attrezzature in uso, fornendo una stima del rischio da sovraccarico biomeccanico per l'arto superiore destro e quello sinistro. Il metodo valutativo applicato è la Check-list OCRA. Per ciascun compito vengono ipotizzati e valutati differenti scenari lavorativi e proposti alcuni fra i possibili interventi di prevenzione e protezione, di semplice attuazione.

03-11-2014

Current and emerging occupational safety and health (OSH) issues in the healthcare sector, including home and community care

PUBBLICO

This report gives an overview of the current and emerging OSH issues for health - and social care workers and how these affect their safety and health at work and influence the quality of care they provide. It combines a literature review and the responses received to a questionnaire sent to OSH experts in all Member States, therefore allowing the findings from the literature to be compared with those from the ‘front line’. The report highlights the challenges facing the sector, including shortages of skilled and experienced professionals, an ageing workforce, increased use of technology requiring new skills and the introduction of new care pathways to tackle multiple chronic conditions. The fact that people are living longer and increasingly needing long-term care shifts the emphasis from the controlled setting of acute hospital care to care in the community and people’s homes. The home care setting presents a particularly difficult work environment owing to small work spaces, lack of training, lone working, little or no supervision and having to face the same hazards as those encountered in, for example, hospitals but with insufficient measures in place to control the risks.


Author: European Agency for Safety and Health at Work

Publishing Date: Oct 13, 2014

03-11-2014

Valutazione dei rischi e lesioni da punture di ago

PUBBLICO

E-FACTS 40

Author: European Agency for Safety and Health at Work

03-11-2014

Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro secondo un approccio di genere

PUBBLICO

Data di pubblicazione: 30 ottobre 2014

A cura di: Istituto superiore di sanità

03-11-2014

Esperienze e strumenti per la promozione dell’attività fisica nei luoghi di lavoro: il manuale

PUBBLICO

Dors pubblica, nella sua versione completa, il manuale “Esperienze e strumenti per la promozione dell’attività fisica nei luoghi di lavoro” realizzato dalla Regione Piemonte - con la Rete Attività fisica Piemonte e Dors - nell’ambito del Piano regionale della prevenzione 2013

Luisa Dettoni, Alessandra Suglia - Dors

31-10-2014

Affrontare la questione della sicurezza e della salute sul lavoro nel settore dell'assistenza sanitaria assicurerà ai pazienti cure di qualità elevata

PUBBLICO

Fonte: EU-OSHA


L'EU-OSHA pubblica una relazione avanzata sui problemi attuali ed emergenti in materia di sicurezza e salute sul lavoro (SSL) nel settore sanitario, con particolare attenzione alle cure esterne e domiciliari.


La relazione individua le sfide del settore: la mancanza di personale qualificato, una forza lavoro in età avanzata e la crescente domanda di cure esterne e domiciliari per una popolazione che sta invecchiando, e conclude che una buona SSL nel settore sanitario è fondamentale per affrontare queste sfide e mantenere elevata la qualità dell'assistenza ai pazienti in futuro.


La relazione rappresenta una lettura essenziale per i responsabili politici, i ricercatori e gli operatori della SSL nel settore dell'assistenza sanitaria.


Leggi il comunicato stampa
Leggi la relazione integrale
Leggi la sintesi
Ebola virus disease – risk of exposure at work

30-10-2014

Chimica sostenibile, presentato il 20esimo rapporto annuale di Responsible Care

PUBBLICO

Alla Camera illustrato il bilancio del programma con cui le imprese del settore si impegnano a realizzare comportamenti di eccellenza per la sicurezza e la tutela dell’ambiente. Nell’ultimo quinquennio le denunce di infortunio in calo del 26,9%. De Felice: “Tra Inail e Federchimica collaborazione molto attiva”

Continua ...

29-10-2014

Malattie rare, approvato il nuovo Piano nazionale 2013-2016

PUBBLICO

Fonte: ministero della salute


Governo e Regioni hanno definito l'intesa in materia di Malattie Rare, problema delicato e sentito dato che tali patologie interessano, nel loro, complesso, dai 450mila ai 600mila italiani.

Continua ...

27-10-2014
Visualizza # 
Pagina 8 di 32

TPL_BEEZ2_ADDITIONAL_INFORMATION